Giulianova. Lunedì 22 maggio chiusura di viale Orsini per l’installazione del cantiere. Il sindaco: “Iniziano, come promesso, i lavori per la sistemazione del manto stradale”.

19 maggio 2017 19:520 commentiViews: 30

A partire dalle ore 7 di lunedì 22 maggio il tratto di viale Orsini
compreso tra l’incrocio con Via D’Annunzio/Gasbarrini fino
all’incrocio con Viale Ospizio Marino sarà chiuso al traffico per il
posizionamento del cantiere dell’Impresa Costruzioni Pubbliche Porcinari
Srl alla quale il 28 aprile scorso sono stati aggiudicati i lavori per la
messa in sicurezza del Viale Orsini e di Via Curiel.

Viale Orsini

Viale Orsini

“Un altro dei grandi problemi cittadini trascinatasi da anni, quello cioè
della viabilità su una nevralgica arteria del Lido – dichiara il sindaco
Francesco Mastromauro – verrà finalmente risolto. Sono infatti noti i
problemi causati dalle radici dei pini che hanno sollevato il manto
stradale con notevoli ripercussioni sul traffico veicolare giacchè i mezzi
sono costretti, percorrendo quel tratto di viale Orsini, a vere e proprie
gimkane. Ma come avevo promesso, il problema verrà eliminato grazie
all’avvio dei lavori che metteranno in sicurezza l’attuale tratto
ammalorato salvaguardando, per quanto possibile, i pini presenti ai lati
della strada e che hanno determinato gli attuali dossi. Vogliamo infatti
garantire il gradevolissimo aspetto di quello che è senza dubbio uno dei
viali più belli della nostra città e non a caso sottoposto a tutela
paesaggistica. Per i lavori, ammontanti a 400.000 euro e riguardanti anche
Via Curiel i cui interventi avranno inizio non appena terminati quelli su
Viale Orsini, abbiamo già ottenuto la relativa autorizzazione dalla
Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio. L’intervento
prevede la demolizione del manto esistente, la bonifica del sottofondo
mediante il taglio delle radici avendo cura di non compromettere il
benessere degli alberi e la loro stabilità con particolari accortezze, e
quindi il rifacimento dei marciapiedi”.
Tra le opere pubbliche prossime all’avvio, il sindaco annuncia anche
quelle riguardanti la nuova caserma dei Carabinieri nel quartiere
Annunziata e le scuole “Pagliaccetti” e di Colleranesco.
“Verrà a breve – prosegue Mastromauro – riconsegnato il progetto relativo
alla nuova caserma sede della Compagnia e Stazione, che Giulianova
attendeva da trent’anni, e all’esito dell’avviso di gara per
il relativo affidamento prevediamo l’inizio dei lavori, su un importo
di un milione e mezzo di euro, per la fine di quest’estate. Stessa
cosa per i progetti riguardanti l’adeguamento del coefficiente di
sicurezza sismica dei plessi scolastici “R. Pagliaccetti” e di
Colleranesco che ho voluto chiudere il 2 febbraio avendo a cuore
l’incolumità degli studenti, dei docenti e del personale operante. I
due edifici, infatti, in base alla relazione dell’Ufficio tecnico
comunale, pur non avendo subito danni a seguito delle scosse telluriche,
avevano però indicatori di vulnerabilità sismica bassi rispetto alle altre
scuole cittadine: 0,01 per la “Pagliaccetti” e 0,053 per la scuola di
Colleranesco. Quindi ho ritenuto necessario chiuderle perché per me al
primo posto viene la sicurezza. In ogni caso con la riconsegna dei
progetti potranno prendere avvio i lavori sui due plessi per un importo
complessivo di 2 milioni e 100.000 euro secondo il cronoprogramma
illustrato lo scorso 2 maggio”.
A settembre poi, aggiunge Mastromauro, partiranno i lavori per Via Nazario
Sauro, su un importo di 250.000 euro, nel tratto compreso tra piazza
Fosse Ardeatine e piazza Dalmazia unitamente ai lavori per
l’abbattimento delle residue barriere architettoniche tra Via
Simoncini e l’Area nord del Lido.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi