Giulianova. Sabato 18 marzo 2017 alle ore 18.00 si concluderà la XIV edizione di Musica e Arte alla Sala Trevisan, fortunata manifestazione organizzata dalla Piccola Opera Charitas di Giulianova.

16 marzo 2017 23:240 commentiViews: 29

 

In questa edizione, si sono già esibiti, riscuotendo grande consenso e successo di pubblico, il Contemporary Vocal Ensemble del conservatorio di Pescara, diretto dal M° Angelo Valori, il duo Scaramouche formato da Massimo di Gaetano e Angelo Turchi e i Lieder italiani con Manuela Formichella e Helios D’Andrea. Per la parte riguardante le arti visive sono state presentati le opere dell’artista moscianese Lauro Potenza e quelle della silvarola Lucia Ruggieri.

suggestiva produzione artistica della giuliese Patrizia Franchi. il giorno del mio compleanno

suggestiva produzione artistica della giuliese Patrizia Franchi

Piero Di Egidio, direttore artistico della manifestazione.

Piero Di Egidio, direttore artistico della manifestazione.

Nella serata conclusiva  del 18 marzo, sarà proposta la suggestiva produzione artistica della giuliese Patrizia Franchi e un concerto a quattro mani del duo pianistico formato da Simona Coco e da Piero Di Egidio, direttore artistico della manifestazione. Il duo eseguirà musiche di Grieg, Tchaikovsky e Rossini.

 

 

Simona Coco,

toscana di nascita e formazione culturale, inizia lo studio del suo strumento all’età di cinque anni. Consegue la laurea di 2° livello accademico con il massimo dei voti in musica da camera, con lode in pianoforte solistico e in musica vocale da camera presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, dopo aver ottenuto il diploma summa cum laude nel previgente ordinamento sia in pianoforte che in musica vocale da camera. É anche laureata con il massimo dei voti in storia della musica al DAMS di Bologna.

La sua grande esperienza, arricchita dalla conoscenza di docenti quali in primis Carmassi, Masi, Risaliti, Scala, i componenti del “Trio di Trieste”, Vavolo, Palazzolo, Mealli, De Lisi e lo studio dell’organo con Mochi, delle percussioni con  Faralli, del jazz con D’Andrea, l’ha portata a collaborare con importanti solisti (Ancillotti, Crocilla, Quartetto Prometeo, con le prime parti dell’Orchestra della Rai, in particolare Milani..), direttori (De Burgos, Neuhold, Petrenko..), compositori (Sciarrino, Berio, Henze, Bacalov..) e cantanti (Elio delle Storie Tese, Antonella Ruggero..) nonché con prestigiose istituzioni quali I Filarmonici di Roma, l’Orchestra Filarmonica di Stato di Russe (Bulgaria) e di Bacau (Romania), l’Accademia Musicale Chigiana di Siena, la Fondazione Luciano Pavarotti. Di particolare rilievo l’intensa collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

Ha effettuato tournée in Francia, Spagna (Conservatorio Siviglia), Bulgaria, Romania e Russia (a Mosca Sala Ciaikovskij della Filarmonica di Stato e Conservatorio Ciaikovskij).

Ha prestato servizio presso i Conservatori di Matera, Palermo, Trapani, Torino, Bolzano, Perugia e gli Istituti Superiori di Studi Musicali di Lucca e di Siena. Attualmente è titolare di una cattedra di Pianoforte presso il conservatorio Canega di Sassari. Docente in molteplici corsi di perfezionamento, è sovente chiamata a far parte della giuria in concorsi internazionali d’interpretazione.

Ha registrato per Rai 3, SKY, BD Records, The House of Glass, Holywood e Siena Jazz.

 

Piero Di Egidio,

abruzzese, nato nel 1963, inizia a 7 anni lo studio della musica. Studia con Lucia Passaglia, già allieva di Benedetti Michelangeli e Cortot, presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze diplomandosi in Pianoforte nel 1984 con  il massimo dei voti, lode, menzione ministeriale e premio quale miglior diplomato (tra tutti gli strumenti) della Toscana.

Prosegue gli studi privatamente con Guido Agosti, presso l’HochSchule Mozarteum di Salisburgo con Hans Graf ma soprattutto presso l’Accademia Perosi di Biella con Aldo Ciccolini, il suo “vero maestro” conseguendo il Diploma Triennale Superiore di perfezionamento e virtuosità.

Successivamente, nel 2008, consegue presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari anche il Diploma Accademico di Secondo Livello in “Pianoforte ad indirizzo concertistico”, con il massimo dei voti e la lode.

Parallelamente, si è laureato in Lettere nel 1989, nell’Università di Firenze con il massimo dei voti, con una tesi sulla Sonata in si minore di Franz Liszt, relatore il M° Clemente Terni. Nel 2006 questo titolo è stato riconosciuto ope legis Laurea magistrale in “Musicologia e beni musicali”.

Premiato sin dalla giovane età nei più importanti Concorsi nazionali ed internazionali – uno per tutti il 1° Premio Assoluto del Concorso Internazionale di musica da camera di Caltanissetta (Concorso nel palmarès della Federazione Internazionale) – ha al suo attivo svariate centinaia di concerti in tutto il mondo: Italia, Germania, Austria, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Brasile, Turchia, Stati Uniti, etc. per i più importanti Enti, Teatri e Associazioni. Tra i luoghi in cui si è esibito la Musikhalle di Amburgo, il Teatro Comunale di Firenze, il Parco della Musica di Roma, il Mozarteum di Salisburgo, la Fondazione Piccinni di Bari, etc.

Tra i CD incisi, meritano particolare segnalazione un CD monografico sulle ultime opere pianistiche di Beethoven (Sonate op. 110 e 111, Bagatelle) e la prima incisione assoluta del Trio di Nino Rota, su concessione della Fondazione “Cini” di Venezia.

Piero Di Egidio ha un repertorio solistico e cameristico che spazia da Bach alla musica d’oggi, con una predilezione per L. van Beethoven e soprattutto per Franz Liszt, del quale è raffinato esecutore di gran parte della sconfinata opera pianistica. É anche apprezzatissimo esecutore di musiche per film (Morricone, Bacalov, Nascimbene, Crivelli, Piovani) e dell’opera di Astor Piazzolla. Ha eseguito quale solista con orchestra concerti di Bach, Mozart, Schumann, Liszt, etc.

Vincitore di concorso a cattedre per la docenza di varie discipline sia musicali che letterarie in vari ordini scolastici e AFAM, svolge attività didattica in ambito sia scolastico che AFAM nelle più svariate discipline: Pianoforte principale e complementare, Storia della musica, Musica da camera, Letteratura poetica e drammatica, Didattica della musica, Teoria, ritmica e percezione musicale, Lettura della partitura.

Dal 1997 al 2012 Vice-Direttore dell’Istituto superiore di studi musicali “G.Braga” di Teramo, già Direttore incaricato dell’Istituto musicale comunale “A. Vivaldi” di San Benedetto del Tronto, successivamente docente di “Musica da camera” nel Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara e di Pianoforte nel Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, è attualmente titolare di una cattedra di Pianoforte nel prestigioso Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

Nel 2011 è stato insignito del Premio alla carriera per meriti artistico-musicali con medaglia di bronzo del  Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

Con Decreto 2 giugno 2013 è Cavaliere dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana” per meriti artistici.

 

 

 

Patrizia Franchi

vive e lavora a Giulianova. Ha conseguito il diploma accademico presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata e la specializzazione in Beni Storico Artistici presso l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila.

Ha partecipato a numerose mostre collettive tra le quali nel 2008 Resistenze-Esistenze a Pescara; nel 2009 Grazie… si ricomincia a Montesilvano e Dio nascosto a Giulianova; nel 2010, sempre a Giulianova ha partecipato ad Identità femminili e a Mosciano Sant’Angelo a 50 in Mostra; nel 2011

Rassegna Artistica Prometeo,La Città/ L’Unità d’Italia, a Giulianova; ancora a Giulianova nel 2012

Acqua Luce Fuoco…… e  II edizione Rassegna Artstica Prometeo,Gli Angeli; nel 2013 Incontro d’Autore a Montesilvano, Credere la luce 3 a Giulianova, Ciak si dipinge a Pescara, Transumart a Castel di Sangro, Atri, Città Sant’Angelo, Ortona, Foggia; nel 2015 Anima in cornice 2 al Museo Colonna di Pescara, Il cantico delle creature, Ortona,Guardiagrele,Fossacesia,Assisi, Arte nei borghi,Civitella del Tronto, Seven 2 Museo Palatiniano di Castel di Sangro e Giro in Arte, Museo Colonna Pescara; nel 2016 partecipa a Seven 2 e a Radici, all’Aurum di Pescara, a Teramo all’Omaggio a Totò, a Fermo Giro in Arte.

La sua prima personale è del 2005 all’Enoteca Centrale di Teramo; segue quella del 2006 alla Sala Trevisan di Giulianova, Penisola 4 e quella del 2015/2016 alla Galleria Progetto Auto Scerne di Pineto, Viaggio nell’arte.

È stata premiata in numerosi concorsi: Concorso Internazionale Premio Lorenzo Lotto di Monte San Giusto; Premio D’Annunzio di Pescara;  Premio Nuova Croce del Vulture di Menfi; concorso di pittura Il Tacchino di Canzano e Premio Celommi di Roseto degli Abruzzi.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi