Abruzzo. Primo fine settimana di dicembre 2012 – Il FineSettimanAbruzzese n.18 Tra borghi, tradizioni e sapori d’Abruzzo

30 Novembre 2012 00:110 commentiViews: 4

Ap – AbruzzoWeekend

Primo fine settimana di dicembre 2012 – Il FineSettimanAbruzzese n.18

Tra borghi, tradizioni e sapori d’Abruzzo

di David Ferrante

Da quassù tu godi panorami di paradiso, quassù ritrovi la storia e le tradizioni di un popolo già in cammino prima di Roma; su questo superbo e dolce colle tu senti e vedi l’Abruzzo e lo abbracci con uno sguardo solo, pago nell’amore per la tua terra” [Lalli, 1946].

Si parla di Chieti, città sorta prima di Roma e che a questa mai si arrese, neanche quando era l’Impero Romano ma che negli ultimi anni sembra aver troppo chinato la testa a strani interessi che l’hanno spogliata… lascio le polemiche urlare tra le righe e le lascio lì perché qui si parla di spensierati weekend che devono distogliere l’attenzione dall’immoralità dei nostri tempi… distrarsi ma solo per qualche ora!

Scrisse Stendhal, nei primi dell’Ottocento: “ho ammirato Chieti situata come Volterra, ma il mare le è più vicino e le colline che la circondano sono belle quanto quelle di Firenze o di Siena”. E questo fine settimana sarà il caso di ammirarla anche noi.

Bastano due passi, senza inoltrarsi negli affascinanti vicoli che raccontano di vite quotidiane, senza entrare in nessuno degli incantevoli palazzi e chiese che raccontano la storia d’Italia, senza scendere nei meandri dell’ipogeo, senza allontanarsi dal centro. Bastano due passi per il corso Marrucino e giungere alla Civitella passando per la Villa Comunale. Uno sguardo al piano terra e uno verso il cielo per ammirare come l’arte e la storia salutano e festeggiano questa città. Dai resti pre-romani, al ricordo di Roma, al ‘600, al ‘700, all’‘800, all’architettura fascista, “palazzi che a prima vista ti sembrano anonimi, ma poi se li guardi bene offrono grazie inaspettate, spunti illuminanti, angoli unici… Ogni angolo nasconde qualcosa di bello che a prima vista ti sfugge” [Manganelli, 1987].

Tutto parla di un futuro di saperi antichi.

Il fine settimana teatino offre, tra l’altro:

Chieti Film Festival Scrittura e Immagine 2012 che iniziato lunedì 26 si concluderà venerdì al 30 novembre.

Giovedì 29: ore 16:00 – Bella addormentata di Marco Bellocchio; ore 18:00 – È stato il figlio di Daniele Cipri; ore 20:00 – Acciaio di Stefano Mordini; ore 22:00 – Pietà di Kim Ki-duk.

Venerdì 30: ore 11:30 – Incontro per le scuole con Niccolò Ammaniti, autore di Io e te e Margaret Mazzantini autrice di Venuto al mondo; ore 18:00 – Io e te diretto da Bernardo Bertolucci; ore 20:30 – cerimonia di premiazione alla quale parteciperanno Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini, Niccolò Ammaniti, Tea Falco e Jacopo Olmo Antinori. A seguire Venuto al mondo da un romanzo della Mazzantini e diretto da Castellitto.

Chocofestival 2012 – IV Edizione

Da venerdì 30 novembre a domenica 2 dicembre, dalle 10:00 alle 20:00, stand per degustazione e vendita di cioccolato e concerti su corso Marrucino, mostre e seminari a Palazzo de Mayo, laboratori del gusto al B&B Borgo Antico, visite alla Chieti sotterranea e tanto altro…tutto affogato nel cioccolato.

Il programma completo:

www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp?modello=eventoSing&servizio=le&stileDiv=sequence&template=default&tom=848&msv=evento

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi