Abruzzo. , I denari tornesi in l’Abruzzo Citeriore e la riforma monetaria aragonese del Reame di Napoli avviata a Sulmona, GTE srl, Fossa (AQ) 2010.

19 settembre 2010 09:300 commentiViews: 19

Simonluca Perfetto, I denari tornesi in l’Abruzzo Citeriore e la riforma monetaria aragonese del Reame di Napoli avviata a Sulmona, GTE srl, Fossa (AQ) 2010.

Si tratta di uno studio che riconsidera la conformazione corografica abruzzese, in base alla circolazione monetaria ed alla suddivisione politica in Abruzzo Ultra e Abruzzo Citra. Il tentativo riuscito di uniformazione monetaria e politica dell’Abruzzo fu quello posto in essere da Alfonso V d’Aragona nel 1439 a Sulmona. Non mancano riferimenti alle principali zecche abruzzesi ed a quelle del Reame di Napoli. Il testo contempla anche i tratti generali della storia del denaro tornese.

Si segnalano inoltre quattro ritratti reinterpretati dei regnanti napoletani che caratterizzarono le vicende del tornese, nonché la foto a colori della pergamena con la quale Alfonso V d’Aragona concedeva il privilegio di zecca all’Università di Sulmona nel 1439.

print

Tags:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi