Silvi. Tornano i Briganti a Silvi

15 Luglio 2010 23:270 commentiViews: 24

STORIE DI BRIGANTI A SILVI

XII ed. di Arti e Mestieri a Castel Belfiore dedicata alle leggende sul brigantaggio abruzzese

(PRESENTAZIONE AI GIORNALISTI DOMANI,

16 LUGLIO, ORE 11.30 PRESSO MUNICIPIO)

SILVI – Da domani, 16 luglio, fino a lunedì 19 nel centro storico di Silvi Paese avrà luogo la dodicesima edizione di “Arti e Mestieri a Castel Belfiore”. L’evento, dedicato alle antiche tradizioni artigianali, organizzata dall’Associazione Pensieri Liberi e patrocinato dal comune di Silvi, in questa edizione avrà come tema principale il brigantaggio abruzzese. Attraverso il “covo dei briganti”, punto iniziale della manifestazione, verranno ripercorsi con materiale storico e fotografico le vicende dei primi banditi che cominciarono a diffondersi nel sud Italia già nel 1500. Anche l’Abruzzo, in quel periodo, ebbe i suoi briganti, il più famoso dei quali fu Marco Sciarra, originario di Castiglione della Parrocchia di Riano presso Rocca Santa Maria, che in breve tempo, per coraggio e carisma, divenne capo di varie bande sparse sul territorio. Altre bande famigerate operavano nei territori della Majella e del Morrone, tra il 1861 e il 1867, passate alla storia come la Banda della Majella. Anche Silvi ebbe il suo brigante, tale Domenico Mantelli, che operava lungo la fascia costiera e le colline che si affacciavano sull’Adriatico. Minacciando abitanti e contadini si faceva consegnare bestiame, frumento e risparmi. La dura repressione delle autorità colpì anche Mantelli che, nel 1811, dopo essere stato catturato nei pressi del torrente Piomba, fu giustiziato mediante decapitazione nella città di Teramo e la sua testa esposta per diversi giorni a Silvi come monito per i paesani. Ma non solo di briganti riguarderà la dodicesima edizione di Arti e Mestieri a Castel Belfiore: Esposizione dei prodotti tipici e dell’artigianato abruzzese, accampamenti medievali e duelli di spada, esposizione di ceramiche artistiche, mostre d’arte contemporanea ospitati nell’affascinante cornice di Silvi Paese. Apertura della manifestazione è prevista per venerdì 16 luglio alle ore 19 con i fuochi pirotecnici e si proseguirà alle ore 20 con le dimostrazioni pratiche degli antichi mestieri e l’apertura degli accampamenti medievali. Alle 21 sarà la volta del Teatro itinerante “Compagnia Artisti Aquilani Onlus” con “Storie di Armi, amori, gelosie e tradimenti della brigantessa Filomena Pennacchio”. Alle 22 le musiche popolari dei “Disincanto” (musica etnica abruzzese). Sabato 17 alle 21 sarà la volta degli artisti di strada “Compagnia Mastri Clown” e alle 21.30 ci sarà il Palio degli Asini lungo le contrde di Silvi Paese. Alle 22.30 Teatro di strada e di immagine “La Compagnia dei Folli” che presenta “Il Cavaliere Errante”. Domenica 18 luglio sarà possibile partecipare allo stage gratuito di scherma storica a cura della “Compagnia del lupo errante”.

PRESENTAZIONE AI GIORNALISTI DOMANI, 16 LUGLIO, ORE 11.30 PRESSO MUNICIPIO

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi